Da scarto a risorsa, università Trento studia 'riciclo' CO2

Al Dipartimento di Fisica dell'Università di Trento un gruppo di ricerca è al lavoro per trovare il modo di trasformare l'anidride carbonica in materia prima per l'industria chimica. "Uno scenario energetico non più dominato dai combustibili fossili è il principale risultato da realizzare nel futuro prossimo venturo. In tale contesto si inserisce il progetto Pioneer, il cui obiettivo principale è sviluppare una tecnologia al plasma per la trasformazione di energia elettrica rinnovabile in energia chimica, convertendo CO2 in combustibili e composti chimici per l'industria", afferma Paolo Tosi, professore di Fisica sperimentale al Dipartimento di Fisica e coordinatore del gruppo di Fisica atomica e molecolare. "Tale strategia - aggiunge - può realizzare due obiettivi: accumulare energia rinnovabile in combustibili e trasformare CO2 da prodotto di scarto a materia prima per l'industria chimica. Entrambi questi obiettivi vanno nella direzione di una minore dipendenza dalle fonti fossili di carbonio".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Trentino
  2. L'Adige
  3. L'Arena
  4. L'Adige
  5. Il Dolomiti

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Peio

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...